lettera aperta sul covid di Ehud Qimron- 17

un tam tam delle voci critiche sulla attuale strategia vaccinale sta rilanciando in rete questa lettera aperta al ministro della salute israeliano di Ehud Qimron, direttore del dipartimento di microbiologia e immunologia dell’Università di Tel Aviv.

non avete dunque certo bisogno di leggerlo da me, ma è talmente lucido e chiaro che voglio appuntarmelo anche io; e tuttavia, da un riscontro, mi pare di essere l’unico su questa piattaforma che ne sta pubblicando il testo completo.

. . .

lo faccio anche perché è un momento nel quale è diventata massima la pressione psicologica contro chi non si vaccina, violando a questo punto anche una legge, che comunque è finalmente arrivata.

la sento anche io, questa responsabilità, e non mi stupisce fino in fondo che a questa pressione, quasi insostenibile si sia piegato anche Massimo Cacciari.

da filosofo ha ricordato Socrate che ha accettato di morire per non violare la legge che lo condannava a morte, anche se ingiusta.

da non filosofo mi permetto di ricordargli Antigone che invece affronta la morte proprio perché ritiene giusto violare una legge ingiusta.

. . .

ma ecco la denuncia del virologo israeliano.

Ministero della Salute, è tempo di ammettere il fallimento.

Alla fine, la verità sarà sempre rivelata e la verità sulla politica del coronavirus sta cominciando a essere rivelata. Quando i concetti sbagliati crollano uno ad uno, non resta che dire agli esperti che hanno guidato la gestione della pandemia: ve lo avevamo detto.

Con due anni di ritardo, vi rendete finalmente conto che un virus respiratorio non può essere sconfitto e che qualsiasi tentativo del genere è destinato a fallire. Non lo si è ammesso, perché negli ultimi due anni non si è ammesso quasi nessun errore, ma in retrospettiva è chiaro che avete fallito miseramente in quasi tutte le vostre azioni e persino i media stanno già facendo fatica a coprire la vergogna.

Avete rifiutato di ammettere che l’infezione arriva a ondate che svaniscono da sole, nonostante anni di osservazioni e conoscenze scientifiche.

Avete insistito per attribuire ogni declino di un’ondata alle vostre azioni, e così attraverso la falsa propaganda far finta di “avere vinto la peste”. E questo varie volte e e ancora.

Avete rifiutato di ammettere che i test di massa sono inefficaci, nonostante i vostri piani di emergenza lo affermassero esplicitamente (“Piano di preparazione del sistema sanitario per l’influenza pandemica, 2007″, p. 26).

Avete rifiutato di ammettere che la immunità naturale è più protettiva di un vaccino, nonostante le precedenti conoscenze e osservazioni dimostrino che le persone vaccinate hanno maggiori probabilità di essere infettate rispetto alle persone guarite.

Avete rifiutato di ammettere che i vaccinati sono contagiosi nonostante le osservazioni.

Sulla base di queste auto illusioni speravate di ottenere l’immunità di gregge mediante la vaccinazione, e anche in questo avete fallito.

Avete insistito ad ignorare il fatto che la malattia è decine di volte più pericolosa per i gruppi a rischio e per gli anziani, che per i giovani che non fanno parte dei gruppi a rischio, nonostante le conoscenze arrivassero dalla Cina già nel 2020.

Avete rifiutato di adottare la “Dichiarazione di Barrington”, firmata da più di 60.000 scienziati e professionisti medici, o altri programmi di buon senso. Avete scelto di ridicolizzarli, calunniarli, distorcerli e screditarli.

Invece dei programmi e delle persone giusti, avete scelto professionisti che non hanno una formazione adeguata per la gestione della pandemia (fisici come consiglieri principali del governo, veterinari, agenti di sicurezza, personale dei media e così via).

Non avete impostato un sistema efficace per segnalare gli effetti collaterali dei vaccini e le segnalazioni sugli effetti collaterali sono state persino cancellate dalla vostra pagina Facebook. I medici evitano di collegare gli effetti collaterali al vaccino, per non essere perseguiti, come è successo con alcuni colleghi.

Avete ignorato molte segnalazioni di cambiamenti nell’intensità mestruale e nei tempi del ciclo mestruale.

Avete nascosto i dati che consentono una ricerca obiettiva e corretta (ad esempio, avete rimosso i dati sui passeggeri all’aeroporto Ben Gurion) e, invece, avete scelto di pubblicare articoli non oggettivi insieme alle parti interessate senior di Pfizer sull’efficacia e la sicurezza dei vaccini. Danno irreversibile alla fiducia.

Tuttavia, dall’alto della vostra arroganza, avete anche ignorato che alla fine la verità verrà rivelata. E comincia a rivelarsi. La verità è che avete portato la fiducia del pubblico in voi a un livello senza precedenti e avete eroso il vostro status di fonte di autorità. La verità è che avete bruciato centinaia di miliardi inutilmente – per aver pubblicato intimidazioni, per test inefficaci, per blocchi distruttivi e per aver interrotto la routine della vita negli ultimi due anni.

Avete distrutto l’educazione dei nostri figli e il loro futuro. Avete fatto sentire i bambini in colpa, li avete spaventati, li avete fatti fumare, bere, diventare dipendenti, abbandonare la scuola e litigare, come attestano i presidi di tutto il paese. Avete danneggiato i mezzi di sussistenza, l’economia, i diritti umani, la salute mentale e fisica.

Avete calunniato i colleghi che non si sono arresi a voi, avete messo le persone l’una contro l’altra, diviso la società e polarizzato il discorso. Avete bollato, senza alcuna base scientifica, le persone che hanno scelto di non vaccinarsi come nemici del pubblico e come propagatori di malattie. Promuovete, in un modo senza precedenti, una politica draconiana di discriminazione, negazione dei diritti e selezione delle persone, compresi i bambini, per la loro scelta medica. Una selezione priva di qualsiasi giustificazione epidemiologica.

Quando confrontate le politiche distruttive che state perseguendo con le politiche sane di alcuni altri paesi, potete vedere chiaramente che la distruzione che avete causato ha solo aggiunto vittime oltre a quelle vulnerabili al virus. L’economia che avete rovinato, i disoccupati che avete causato e i bambini di cui avete distrutto l’istruzione – sono le vittime in eccesso solo come risultato delle vostre stesse azioni.

Al momento non ci sono emergenze mediche [n.b.: in Israele], ma da due anni coltivate una tale condizione a causa della brama di potere, budget e controllo. L’unica emergenza ora è che continuate a definire le politiche e a tenere ingenti budget per la propaganda e l’ingegneria psicologica invece di indirizzarli a rafforzare il sistema sanitario.

Questa emergenza deve finire!

Professor Udi Qimron, Facoltà di Medicina, Università di Tel Aviv

. . .

non lo condivido completamente in tutte le sue affermazioni, ma vale la pena di conoscerlo e farlo conoscere per riflettere sulle molte affermazioni fondate e assolutamente sensate che contiene.

11 commenti

    • Che resterà alla fine di tutto questo? Il popolo dimenticherà. Ancora oggi, di fronte all’assurdita’ delle loro affermazioni, continuano a dire che comunque se ne uscirà ma a condizione che si vaccino tutti. E contano tra i non vaccinati anche i bambini dai 5 anni. Sconforto, sconsolazione, disgusto, a me resterà questo. Poi magari mi passerà, in fondo devo ancora andare a Cuba…

      "Mi piace"

      • Cuba te la consiglio proprio: troverai le tue ragazze da copertina ovunque, e anche molto disponibili, vista la particolare morale sessuale dell’isola che nessun prete è riuscito a sradicare…

        per il resto, vedo che sta sorgendo qualche resistenza alla terza dose in chi ne ha fatte due ed ha la prospettiva di doversene fare una quarta in primavera…

        la follia è trasversale; oramai a me basta tenermene fuori: su gran parte del resto dell’umanità la mia fiducia è a zero.

        Piace a 1 persona

        • Sei stato a Cuba? Mi sarebbe piaciuto andare quando c’era ancora Fidel, adesso temo di rimanere deluso. Poi andrei con la moglie, le signorine potrei solo guardarle… 😉

          Mi pare che ormai i governanti stiano impazzendo: da un lato stanno dicendo che la pandemia è orientata a diventare poco più di un’influenza, pensano di alleggerire le quarantene però continuano a spingere sulle misure punitive e ventilano la quarta vaccinazione, e richiami da fare periodicamente. Poi dicono che bisogna avere fiducia nella scienza, ma come si fa?
          Rimane il sospetto che si ostinino a trattare un’influenza come una peste. In questi giorni tantissimi parenti, amici, conoscenti, colleghi hanno avuto in casa almeno un positivo, parecchi ancora oggi; per quanto ne so tutti se la sono cavata con al massimo un po’ di febbre. Diversi avevano già fatto la terza dose… ma ormai che ne parliamo a fare? È grottesco, mi pare.
          Concordo sulla fiducia.

          "Mi piace"

          • ma certo che sono stato a Cuba, è stata la penultima tappa del mio giro del mondo 2014. se vuoi lustrarti un po’ gli occhi, https://maurobort48.wordpress.com/?s=Cuba e apri il primo link…
            (con l’occasione mi rileggo e mi diverto, perché è come se queste cose le avesse scritte qualcun altro: tante cose mi sono uscite dalla memoria ed è come viverle per la prima volta…).

            Fidel c’era, ma oramai era come se non ci fosse. l’ultimo post da Cuba mi pare che sia dedicato al Museo della Rivoluzione.

            ero senza moglie, del resto lo sono anche nella vita, e viaggiavo da solo, deludendo chi so, allora, che avrebbe voluto unirsi almeno per una tappa del viaggio (ma ora non c’è più, chi lo sapeva che sarebbe stata un’amicizia così a termine?).
            comunque ho fatto il bravo e le signorine le ho soltanto sfiorate con gli occhi: rischiavo di on tornare più indietro, altrimenti. ed è meglio forse il rimpianto di qualcosa che non c’è stato che la nostalgia.

            – a giudicare dai morti crescenti, questa mezza peste non è ancora diventata un’influenza, ma credo che l’errore, oramai evidente, sia stato e resti quello di volerla completamente sradicare a tutti i costi (ma per questo, si doveva fare come in Cina, anche se adesso, dopo due anni, pare che abbiano i loro problemi anche lì); nelle condizioni occidentali si dovevano e si dovrebbero concentrare cure e lockdown su anziani e altri a rischio.
            comunque vediamo se la omicron ci regalerà finalmente una immunità naturale un po’ più solida e duratura di quella posticcia venduta da vaccini mezzi improvvisati…

            Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...